A.H. Emory

265 Mill Street, Poughkeepsie New York U.S.A.

 
La A.H. Emory ha prodotto due serie di Bug completamente diversi, denominati Go-devil early e lae dodels.
Le foto che vedere sotto sotto dell'early model, mentre per il late vi rimanderò ad un link esterno.
 
 
Go-devil early model
 
Il primo Go-Devil, early model è stato costruito tra 1933-1934, ne sono stati prodotti all'incirca 500 esemplari di cui oggi non si sà quanti ne siano sopravissuti ad oggi, quello che invece si sà per il collezionismoè che è un tasto definito raro, quindi ve ne sono pochi in circolazione.
Di questo primo modello di Go-devil ne sono state fatte due varianti una lunga con base di colore grigio , prodotti solo 100 esemplari, ed un'altra versione più corta con base di colore nero, con 400 esemplari prodotti.
 
Le mie conoscenze non mi permettono di definire quale sia nato prima in casa Hemory, ma considerato l'hardware dei due tasti presumo che la versione più lunga sia la prima.
Noterete infatti delle regolazioni molto arcaiche, al pari del primo Martin Vibroplex, con fermi demandati a delle semplici viti bombate, funzionali si ma nel contempo molto scomode da regolare se non con l'aiuto di un utensile.
 

Comparazione tra il modello lungo e modello corto della prima serie di Go-devil.

Su gentile concessione del Prof. Tom Perrera W1TP

http://w1tp.com/godevil1.jpg

Tanks a lot dear Tom.

 
Il primo modello di go-devil, la versione lunga ha una base in lega (presumo cadmio).
La meccancia sostanzialmente è basata su due bracci principali che funzionano in modo particolare.
Il konob ed il paddle sono ancorati sulla leva più corta che serve per formare le linee se spostata verso sinistra, invece tirandola verso destra, con un gioco di forze riesce ad azionare il braccio più lungo per generare i punti.
E' un tasto che permette di regolare la velocità di trasmissione con un range molto ampio, docile e preciso, rimane ben solido sul tavolo durante la manipolazione, devo dire un gran tasto.
Una particolarità del tasto è che si blocca in contatto la leva dei punti, con la leva sinsitra, quella che normalmente genera le linee, si può operare come un sideswiper.

 

Questo early Go-devil versione lunga mi è arrivato in ottime condizioni completo in ogni sua parte, tranne che per una molla posta a contatto dei due bracci principali, componente che per quanto insignificante ne rende quasi nullo l'ultizzo.
Gentilmente Mr. Ron G3YUH ha riprodotto e testato presso la sua officina in UK la molla mancante, ridando vita a questo splendido tasto (TNX Thousand Dear Mr. RON for your courtesy).
Il tasto mi appena ritornato da pochi giorni, dopo le cure affettuose di Mr.  Ron, quindi oltre che "giocarci" un pò di più non sono risucito a fare, a breve lo smantellerò per pulirlo a dovere, con una nuovaa diavoleria che sho scoperto da poco, grazie ad un caro collega OM .....a tra poco.
 
 
Go-devil Late model
In teoria sarebbe il secondo Bug di Emory, ma così non è, la casa di new York intorno al 1950 ha costruito questo Bug monoleva in due varianti.
 

Sotto ho inserito due link relativi alla produzione d'oggetto.

 

Late model

1950 http://w1tp.com/godevil3.jpg

1958 http://w1tp.com/godevil2.jpg

 

 

 

Quindi ricapitolando la Emory ha prodotto due Bug diversi e due varianti per ogni bug.

 

PRIMA SERIE (1930 c.a.)

  • Early model base lunga
  • Early model base corta

SECONDA SERIE (1950 c.a.)

  • Late model 1950 con contatto di chiusura
  • Late model 1958 senza contatto di chiusura.

 

Sembra banale definire ciò, ma per chi cerca conferme nella sua collezione l'informazione può essere sostanziale.

 

 

Progetto del primo modello di Go-devil (versione lunga).
Progetto del primo modello di Go-devil (versione lunga).

 

Go-devil ealry model base lunga.

 

Le due foto qui sotto mostrano il tasto appena arrivato dagli USA.

 

 

 

Go-devil early model base lunga
Go-devil early model base lunga
Go-devil early model base lunga
Go-devil early model base lunga

 

 

 

Finalmente dopo lungo tempo sono riuscito a smontare completamente il tasto per rupulirlo dal tempo.

 

La base è stata ripulita ed oliata, le parti in ottone (tendenti a diventare nere per via dell'ossidazione)ripulite anche esse sono state poi trattate con il processo reversibile della laccatura a gommalacca, secondo la preziosa ricetta di un amico ....sciamano che abita vicino al mio Qth.

 

 

Le operazioni di assemblaggio

 

 

 

 

Early Go-devil - Rebuild
Early Go-devil - Rebuild
Early Go-devil - Rebuild
Early Go-devil - Rebuild
Early Go-devil - Rebuild
Early Go-devil - Rebuild
Early Go-devil - Rebuild
Early Go-devil - Rebuild

 

 

 

Ecco il Go-devil appena restaurato e completamente asseblato.

 

 

 

 

Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - versione lunga
Early Go-devil - Particolare frame e dei due bracci del pendolo
Early Go-devil - Particolare frame e dei due bracci del pendolo
Early Go-devil - versione lunga. Sotto base
Early Go-devil - versione lunga. Sotto base