To read in English, please scroll down the page, TNX!

O.E. COTE Bug

 
O.E. Cote bug, questo piccolo gioiello è appena arrivato.
Mostra su di se tutti i segni del tempo passato e  merita un'accurato smontaggio delle parti per una approfondita pulzia.
Non ho avuto modo di poterlo provare in quanto preferisco al momento prima avviare il restauro, le prove arriveranno più tardi.
 
Cosa contradistingue questo particolare Bug ?
Innanzitutto la sua modesta dimensione,la base ha uno sviluppo di circa 2" di larghezza, molto simile ad un Blue Racer.
Non vi sono targhe distintive, ma riporta sopra il suo braccio principale stampigliata la dicitura "O.E. COTE BUG".
La continuità dei contatti elettrici avviene per mezzo di un "unico", quanto particolare sistema di contatti a mezzo di un filo di rame inguainato in garza che entra ed esce più volta dalla base in modo da connettere le varie parti del tasto.
Come supporto dei suoi componenti, non ha hardware verticale di riporto, ma bensì il tutto viene sorretto da elementi uniti alla base in unica fusione.
L'hardware non ha controdadi per il bloccaggio delle regolazioni, ma delle semplici, quanto innovative molle, che per via della loro forza mantengono in posizione il tutto.
Da una attenta osservazione (si vede anche dall'ultima immagine in basso) il tasto ha una vernice di color verde, sembra che poi sopra vi sia stata applicata una mano di vernice nera, grezza e bituminosa a completare la finitura della base.
Il tasto si presenta semplice ed allo stesso tempo innovativo, presenta una variabilità di trasmissione molto ampia, lenta con i due pesi e veloce lasciando il bug con un solo peso.
 
Poco si sà sull'origine di questo piccolo bug, e pochissimi esemplari sono arrivati a noi oggi, e per questo che è definito come raro.
Si ipotizza che la sua data di costruzione si può collocare intorno al 1930, la produzione è di un' Azienda Canadese sconosciuta.
 
16 Aprile 2017.
 
 
 
O.E. Cote bug, this is a little jewell just arrived.
It's have whether all the signs of the times, deserves a thorough disassembly all parts, to give It a deep cleaning.
I've got to be able to try since, but now  I prefer for first start the restoration, and sò I will remaind the tests later.

What makes this particular Bug?
First of all it's have a modest size of base, has a development of about 2" wide, very closely as Blue Racer bug.
Don't have distinctive plate, but carries over its main arm stamped on this write "O.E. COTE BUG".
The continuity of the electrical contacts is made by a "unique", and also particular system of contacts operated by means of a sheathed copper wire gauze that enters and exits more time from the base in order to connect the various parts of the key.
In support of it's don't have  vertical carrying hardware, but the whole is supported by united elements in unique fusion with the base.
The hardware does not have locknuts for locking settings, but simple and smart springs, it by their strength retain everything in position.
From careful observation (you can also see the last picture below), the key has a green paint, then it seems that there has been applied over a coat of black paint, crude and bitumen to complete the finish of the base.
The key is simple and innovative at the same time, presents a very wide variability of transmission, with two weights slow and fast with a single weight.

Little info is known about the origin of this little bug, and very few copies are arrived to us today, sò in colletcible is defined as a rare to find.
The date of It's construction may be around year 1930, and it have have Canadian origin, Factory unknow.
 
16 April 2017.
 
 
O.E. Cote bugOE COTE Bug
O.E. Cote bugOE COTE Bug
O.E. Cote bugOE COTE Bug
O.E. Cote bugOE COTE Bug
O.E. Cote bugOE COTE Bug, particular of elicoidal spring block system
O.E. Cote bugOE COTE Bug, particular of Factory write on main Arm
O.E. Cote bugOE COTE Bug, particluar of green under base colour